Community » Forum » Recensioni

Non superare le dosi consigliate
2 1
Rizzacasa D'Orsogna, Costanza

Non superare le dosi consigliate

Milano : Guanda, 2020

Abstract: «Non c'è un problema che un farmaco non curi, mamma lo dice sempre. A casa nostra non si parla, si prendono medicine. Così lei mi dà il Dulcolax ogni sera perché sono una bambina grassa. Due compresse, quattro, otto. E io non so che legame ci sia tra il Dulcolax e una bambina grassa, visto che non dimagrisco...». C'è un peso che non si può perdere, anche quando l'hai perso tutto. Matilde lo sa: la mamma, bulimica, passa le giornate a vomitare; lei ha cominciato a ingrassare quando aveva sei anni ed è affamata da una vita. A scuola elemosina biscotti, a casa ruba il pane, e intanto sogna che le taglino la mano. Ottanta chili a sedici anni, a diciotto quarantotto; Matilde va in America a studiare, splende, ma la fame e la paura le vengono dietro. Finché, dopo la morte della madre, il tracollo finanziario del padre e una relazione violenta, supera i centotrenta chili. E quando esce, c'è sempre qualcuno che la guarda con disprezzo. Allora Matilde si chiude in casa per tre anni, e sui social si finge normale. Ma che vuol dire normale? Un romanzo tra due lingue e due culture, tra gli anni Settanta e oggi. Un libro vorticoso tra perfezionismo, autolesionismo, menzogna e dipendenze.

28 Visite, 1 Messaggi
Utente 627
203 posts

Un romanzo con cui non ho provato empatia, a parte le prime due pagine che parevano essere l'inizio di una bella storia.
Si parla di argomenti importanti ed attuali come l'anoressia e la bulimia, trattati in un modo che non mi hanno colpito come mi aspettavo, non ho compreso gli stati d'animo, le emozioni e il dolore della protagonista, ho trovato la storia molto ripetitiva e poco stimolante. Empatia zero.
instagram: @leggolibriche

  • «
  • 1
  • »

681 Messaggi in 568 Discussioni di 169 utenti

Attualmente online: Ci sono 17 utenti online