Ordine di visualizzazione per data decrescente: le ultime novità sono prestabili 18 mesi dopo la data di pubblicazione ai sensi della legge 633/41.

Includi: tutti i seguenti filtri
× Target di lettura Adulti, generale
× Lingue Francese
× Lingue Inglese
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Italiano

Trovati 4 documenti.

Mostra parametri
Vittoria e Abdul
0 0
Videoregistrazioni: DVD

Vittoria e Abdul / Stephen Frears ; Thomas Newman ; Lee Hall ; Shrabani Basu

[S.l.] : Universal Pictures, 2018

Roma
0 0
Videoregistrazioni: DVD

Roma / un film di Federico Fellini ; soggetto e sceneggiatura di Federico Fellini e Bernardino Zapponi

[Italia] : Twentieth Century Fox Home Entertainment [distributore], 2013

MGM. Chef-d'oeuvre classique

Le grand bleu
0 0
Videoregistrazioni: DVD

Le grand bleu / regia di Luc Besson ; musiche di Eric Serra

Version longue

[S.l.] : Twenty Century Fox, c2000

The bridge on the river Kwai
0 0
Videoregistrazioni: DVD

The bridge on the river Kwai / directed by David Lean ; screenplay by Michael Wilson and Carl Foreman ; based on the novel by Pierre Boulle

[S.l.] : Columbia Tristar Home Video, c2000

Abstract: Durante la guerra, il colonnello inglese Nicholson, che si trova con il suo reggimento in Birmania, obbedendo ad un ordine superiore, s'arrende coi suoi uomini ai giapponesi, e viene inviato con i suoi in un campo di prigionieri sperduto nella jungla, comandato dal colonnello Saito. Costui, avendo avuto l'ordine di far costruire, entro un limite di tempo stabilito, un ponte sul fiume Kway, vorrebbe adibire ai lavori manuali non soltanto i soldati inglesi prigionieri, ma anche gli ufficiali. A ciò si oppone Nicholson e tra i due colonnelli scoppia un conflitto, durante il quale il giapponese ricorre ad inumane misure di coercizione nel tentativo d'indurre Nicholson a cedere. Questi riesce a resistere perchè ritiene suo obbligo morale dare l'esempio ai suoi uomini. Non essendoci riuscito, il giapponese cambia tattica e chiede a Nicholson la sua collaborazione per la costruzione del ponte. Nicholson allora vuole approfittare della circostanza per dimostrare ai giapponesi, che disprezza, la superiorità degli inglesi anche nella costruzione di ponti. Grazie all'ascendente che si è meritato tra i soldati li coinvolge tanto da far lavorare persino del soldati ricoverati nell'infermeria. Nicholson crede con questo di compiere uno sforzo elevato ed eroico e fa apporre una targa in legno a testimoniare nel tempo gli autori dell'opera dell'ingegneria inglese. E' così preso dalla riuscita del lavoro che non si rende conto di collaborare coi nemici in un'opera che giova soltanto ai loro interessi. Infatti il giorno dell'inaugurazione arriva una pattuglia d'assalto inglese - guidata da un prigioniero americano che era riuscito a fuggire e conosceva quindi il territorio - con l'ordine di far saltare il ponte per impedire il transito di truppe e materiali nemici. Nicholson, nella sua infatuazione, tenta d'impedire la distruzione della sua opera ma nulla può più fare e cade ucciso, mentre il ponte, minato dagli incursori, salta in aria.